La poesia di un ex camperino

IL MIRABOLANTE FBC

Testa sui libri e rimuginare
Ma ne avanza e ce n’è
Di tempo per studiare
Dai compiti una pausa
Per il basket, una giusta causa.

Un camp estivo nella natura:
con staff, compagni è energia pura!
Mille colori,
mille esperienze,
con grandi campioni
(non son coincidenze…)

Si gioca e si mangian
Vivande da re
Ed ogni allenamento
Conta per tre.

Con sudore e dedizione
E gran determinazione
si passa all’azione
perché miglioramenti se ne possono avere
con tornei e sfide vere.

E con kignuz deejay
E la musica a palla
Il risveglio che vorrei
Nel warm up vai che si balla.

Fotografo professionista
dentro al campo e fuori pista
e il doge di Venezia
Un reportage? Un’inezia.

Roberto e le regole a colazione
Di allenatori? Cento e un milione
capitanati da Renatone
e tanti altri coach…
che gran squadrone!!!

Tanti allenatori sopraffini
Martelossi, Peterson, Vitucci e Bianchini
Ma c’è anche il caro Mondoni
Per quelli che ancora non sono grandoni.

Ousman, Caroli, Marcella, Martina
E altre star ad ogni mattina
C’è pure Stansbury, Stansbury Terence!
Un mito, un ex dell’NBA conference…

Non di solo basket vivrà il camperino
Ma anche di bici, tiro con l’arco e biliardino,
non ci pianteremo sempre sul campetto
c’è anche la palestra, la piscina e il calcetto.

Ci son più modi per festeggiare:
alla cena contadina si può di gusto mangiare
e per smaltire in sala pesi è doveroso andare
ma resta del tempo al karaoke per cantare
e in discoteca sfrenatamente ballare!

30 anni di camp sono passati
E altri 100 così ci sono augurati
Un assist per tecnica e fantasia:
è il mirabolante camp di Folgaria!

Lorenzo Castelli